Vini

E’ ottenuto dalla vinificazione delle uve appartenenti al vitigno omonimo, che si trova nei vigneti ubicati ai piedi del Monte Vulture in provincia di Potenza.Ha colore rosso rubino e con l’invecchiamento assume riflessi aranciati. L’odore è armonico e cresce di intensità e gradevolezza con l’invecchiamento.
Ha un sapore asciutto, sapido e giustamente tannico, con l’invecchiamento diventa sempre piu vellutato.
Il suo grado alcolico va dagli 11,5 ai 14 gradi, non può essere messo in commercio prima di un anno dalla vendemmia ed è preferibile consumarlo a partire dal terzo anno di età, giacché regge bene diversi anni di invecchiamento.
Esistono due diciture per indicare il tempo di invecchiamento:
Vecchio, per un minimo tre anni, e Riserva cinque anni.Trova buoni accostamenti sia con carni bianche che rosse cotte allo spiedo, selvaggina e formaggi molto stagionati.
Aglianico del Vulture

(basilicata)

 

Il vino è di colore rosso porpora, tendente al granato con l’invecchiamento.Di profumo intenso e fruttato, (note di prugna e di ciliegia matura, mora e lampone), se bevuto giovane ha gusto asciutto, con una buona acidità, gradevolmente fresco, floreale e fragrante adatto a tutto pasto. Il tipo vivace è adatto ad un consumo più immediato, va servito a 15º e abbinato a primi saporiti e salumi. Il tipo fermo, servito a 16 – 18º va bene con grigliate di carni bianche e rosse, stufati, arrosti e pollame.
Barbera d’Asti

(piemonte)

 

Un vino toscano importante, di grande personalità anche se non tanto da sovrastare il piatto che accompagna. Di colore rosso carico, presenta profumi interessanti di frutti di bosco e corpo molto strutturato. Ha buona armonia, morbidezza ed eleganza.
Carmignano

(toscana)

 

E’ un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo.
È sempre stata considerata, a livello di disciplinare, come una tipologia appartenente al Montepulciano d’Abruzzo, in quanto prodotto fondamentalmente dalle stesse uve. A partire dalla vendemmia 2010/2011 è stato modificato il nome, in quanto è stato riconosciuto come vino D.O.C. a se stante. Per tale motivo la denominazione esatta è di “Cerasuolo d’Abruzzo D.O.C”.
Ha colore rosso ciliegia piu o meno carico, un odore gradevole, delicatamente vinoso, fruttato, fine ed intenso. Al palato è secco, morbido armonico, con un retrogusto gradevolmente mandorlato.
Cerasuolo d’Abruzzo

(abruzzo)

 

Il Montepulciano d’Abruzzo è un vino DOC,tra i primi tre prodotti in Italia, ed è prodotto nelle zone collinari delle province di Teramo, Pescara, L’Aquila e Chieti.
Ha un colore rosso rubino intenso con lievi sfumature violacee, tendenza al granato con l’invecchiamento, un aroma intenso di frutti rossi e spezie. Al palato risulta un sapore pieno, armonico ed asciutto. Un vino molto piacevole,ottimo da giovane, stupefacente nella versione riserva. Si abbina a piatti a base di carne ovina e suina, soprattutto da giovane, mentre nella versione invecchiato è ideale con carni rosse, cacciagione e pecorini stagionati.

Montepulciano d’Abruzzo

(abruzzo)

 

Uno dei grandi vini del piemonte, adatto a piatti d’importanza e peso. Intenso nel colore e nei profumi persistenti di fiori e frutta. Ha un gusto secco con leggera acidità; il tannini, ben presente, ne determina un corpo ampio..
Nebbiolo

(piemonte)

 

È un importante rosso toscano da non confondere con il Montepulciano abruzzese. Ha profumi intensi e persistenti di fiori freschi con sentori di spezie. Il gusto è asciutto e tannico ma comunque morbido, la struttura molto accentuata e quasi austera.
Nobile di Montepulciano

(toscana)

 

E’ un vino DOCG prodotto nella fascia limitrofa ad ovest della provincia di Vicenza. Uno dei tra i migliori vini da dessert italiani.
Ha un colore da paglierino a giallo dorato con sfumature ambrate, un odore intenso, profumo di frutta matura con sfumature di vaniglia. Il sapore è armonico, amabile o dolce, con un leggero gusto amarognolo con percezioni leggermente legnose.
Recioto di Gambellara Classico

(veneto)

 

Un vino umbro di grande personalità, ha colore rosso intenso con profumi floreali e fruttati molto intensi, quasi speziati. Ha struttura decisa, gusto secco ed un buon contenuto tannico che comunque non ne intacca morbidezza ed armonia.
Gli abbinamenti migliori sono con carni bianche e rosse, pollame nobile, cacciagione e formaggi stagionati a pasta dura
Torgiano rosso

(umbria)

 

Un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di bolzano.
La sua colorazione può spaziare dal giallo paglierino fino a raggiungere il timbro cromatico dell’ottone: il profumo raccoglie ricordi di rose e di lavanda. Questo vino è pieno di sostanza, opulento e quasi pomposo nella sua costituzione. Ampio al palato, è contraddistinto da un retrogusto aromatico.

Traminer Aromatico

(Trentino)