Salsa di pomodoro

La salsa di pomodoro (o passata di pomodoro) è una delle salse basi della cucina.
Viene utilizzata in una infinità di ricette, ed aromatizzata o meno con del basilico fresco. Il mio consiglio è quello di preparare una salsa di pomodoro “neutra”, ovvero senza aggiunta di basilico, in modo da poter essere utilizzata in tutte le ricette; potrà poi essere insaporita al momento dell’utilizzo.
Il periodo ideale per la preparazione è l’estate quando, ovviamente si trovano i migliori pomodori, maturi e saporiti. Anche nel caso che vogliate preparare la versione al basilico l’estate rimane il periodo ideale in quanto avrete a disposizione basilico fresco.
Per quanto riguarda la qualità del pomodoro, ritengo il San Marzano rimanga sempre il migliore, ma si possono tranquillamente usare anche altri pomodori, la cosa importante è che siano succosi. Scegliete solo pomodori maturi, privi di ammaccature o muffe e non molli.

La preparazione è davvero semplice.
Considerate che per 1 litro di passata saranno necessari circa 2 kg di pomodori.

Preparazione della salsa

  1. Lavate i pomodori e privateli del picciolo e della parte verde vicino al picciolo, Quindi tagliateli in pezzi e metteteli in una pentola capiente che metterete coperta a fuoco moderato. Specialmente nei primi minuti girate i pomodori frequentemente per evitare che si possano attaccare alla pentola prima che inizino a buttare la loro acqua.
  2. Dopo circa 7-8 minuti i pomodori dovrebbero essere sufficientemente morbidi per poter essere passati, controllate comunque, ed eventualmente prolungate la cottura per il tempo necessario.
  3. A questo punto toglieteli dal fuoco e passateli con l’aiuto di un passa-verdure a fori piccoli che non facciano passare i semi.  In questa fase evitate sprechi, passate, passate, passate fino ad ottenere più succo possibile.
  4. Trasferite il passato in una casseruola e fate addensare sempre a fuoco basso fino al punto desiderato.
 

Comments are closed.